immagine lusso

Il sito attento alla natura

"Quando l'ultima fiamma sarà spenta, l'ultimo fiume avvelenato, l'ultimo pesce catturato, allora capirete che non si può mangiare denaro." Toro Seduto

Registrati o effettua il log-in

impianto fotovoltaico

Pannelli fotovoltaici: tutte le novità

March 24th, 2014 by Il Blog di Manni Energy in Energie rinnovabili

Ognuno di noi ne vorrebbe uno ma c’è qualcosa nei pannelli fotovoltaici che ancora non permette a tutti di adottarli: sono enormi e costano troppo.
Le Università della California e di Oxford hanno trovato un modo per sostituire i pannelli fotovoltaici con celle solari trasparenti o colorate, a seconda dei gusti personali del cliente, che possono essere applicate alle finestre invece che sui tetti. Questa nuova soluzione non solo sarebbe più economica, esteticamente meno invasiva, ma avrebbe addirittura il vantaggio di immagazzinare più energia!

Gli scienziati di Los Angeles hanno trovato un modo per sintetizzare un polimero in uno spray che, applicato sui vetri, assorbe raggi infrarossi e lascia passare i raggi luminosi.
Gli scienziati inglesi si sono spinti ancora più in là, scegliendo vetri di tutti i colori, con una garanzia di efficienza pari a quella dei “pannelli tradizionali”. I prezzi sarebbero quindi molto più contenuti rispetto al vecchio fotovoltaico, ... vai al blog

tags , , ,

Energia solare: Google investe in un progetto da 400 milioni di dollari

January 29th, 2014 by Il Blog di Manni Energy in Energie rinnovabili

Google ci ha abituati a iniziative e impegno su tutti i fronti, anche nel campo ecologico; stavolta, infatti, ci conferma di essere una delle imprese più impegnate nell’ambito delle energie rinnovabili. L’operazione nella quale si stanno dando da fare prevede che il gigante di Mountain View e la KKR (Kolhberg Kravis Roberts & co), che hanno acquistato ben sei parchi fotovoltaici in Arizona e California, finanzino questo progetto da 400mila milioni di dollari.

I parchi che la Recurrent Energy sta realizzando avranno una capacità di 106 MW e saranno in grado di soddisfare il fabbisogno energetico di 17mila famiglie americane e, a quanto pare dal progetto, saranno operativi da Gennaio. Google e KKR finanzieranno tramite equity e debiti queste operazioni, un business che si conferma in crescita: quello di comprare impianti che sono già in costruzione se non in esercizio.

Ad oggi Google ha investito più di un miliardo in green economy, ... vai al blog

tags , , ,

Lavare gli Impianti Fotovoltaici, perchè?

December 18th, 2013 by Il Blog di Manni Energy in Energie rinnovabili

I pannelli solari necessitano di una pulizia metodica e periodica.

E’ consigliabile eseguire il lavaggio almeno 2 volte all’anno, per non incorrere in una perdita, in termini di resa, che oscilla dal 15 al 20%.
•La pulizia è sempre necessaria durante tutto l’anno perché le piogge, che puliscono naturalmente i pannelli, non sono sufficienti.
•Per evitare ogni perdita di rendimento e garantirsi un funzionamento perfetto dei pannelli fotovoltaici, bisognerebbe pulire i vetri dei pannelli con acqua demineralizzata.
Questa è una corretta manutenzione per i pannelli fotovoltaici che, sebbene siano fatti di materiali che non vengono attaccati dagli agenti atmosferici, sono esposti per lunghi periodi alle intemperie che attenuano la trasparenza dei vetri.
La pulizia dei pannelli fotovoltaici è molto importante da fare periodicamente perchè sui pannelli si depositano polveri, pollini, calcare, smog, fuliggine, residui organici cristallizzati e sporco generico. Per verificare poi la qualità della pulitura basterà verificare l’aumento di energia ... vai al blog

tags , ,

Manutenzione Impianto Fotovoltaico

December 18th, 2013 by Il Blog di Manni Energy in Energie rinnovabili

Un impianto fotovoltaico ben progettato, essendo comunemente privo di parti in movimento, ha bisogno di una minima manutenzione ordinaria, che generalmente consiste in un’ispezione degli organi meccanici ed elettrici, una regolazione del buon funzionamento dei sensori, dei quadri elettrici, dell’integrità e della pulizia dei moduli fotovoltaici, dei cablaggi ed eventualmente della cabina di trasformazione.

 

Tale manutenzione ha un’incidenza economica intorno allo 0,05% del costo dell’impianto.

 

I costi di manutenzione straordinaria di un impianto sono concentrati sulla revisione degli inverter, che sono gli elementi più delicati dell’installazione e sono coperti da garanzia generalmente biennale.

 

Tali interventi possono essere stimati nel 2-3% del costo dell’impianto, e si rendono necessari intorno al 10 – 15° anno.

 

[Foto di Il Fatto Quotidiano]

... vai al blog

tags , , , ,

E’ possibile installare un impianto fv sul proprio condominio?

December 18th, 2013 by Il Blog di Manni Energy in Energie rinnovabili

Il Conto Energia prevede l’allaccio dell’impianto tramite UNA SOLA utenza.

Quindi appare chiaro che le possibilità concrete per realizzare questo progetto su un condominio sono essenzialmente due:
o si realizza un impianto CONDOMINIALE che soddisfa le esigenze di energia comuni (come ad esempio la luce delle scale, l’ascensore, ecc.),
oppure si realizza un impianto esclusivamente per le PROPRIE esigenze (per la propria singola utenza).

In teoria esisterebbe anche un’ultima ipotesi: si potrebbe, infatti, far cessare le utenze dei propri inquilini e collegarle ad un’unica utenza, ma poi inevitabilmente la contabilizzazione dei singoli consumi diventerebbe un incubo, soprattutto in regime di scambio sul posto.

Quindi, se si vuole installare un impianto fotovoltaico sul tetto condominiale per un esclusivo uso personale occorre semplicemente rivolgersi all’amministratore del proprio condominio. Infatti, l’utilizzo esclusivo di un’area condominiale comune è subordinata al solo consenso espresso degli altri condomini.

[Foto di Javier Ignacio Acuña Ditzel]

... vai al blog

tags , , ,

I pannelli fotovoltaici possono subire danni a causa della neve?

December 18th, 2013 by Il Blog di Manni Energy in Energie rinnovabili

Considerando che il peso della neve non provoca particolari problemi all’impianto installato (semmai occorre valutare la resistenza della struttura di supporto: un tetto o una tettoia), è possibile notare che l’innevamento non riduce più di tanto la producibilità del pannello.

 

Nello specifico quindi un impianto ricoperto di neve produce all’incirca il 10% in meno (la resa di un impianto durante l’anno si ripartisce all’incirca così: 30% in primavera, 40% in estate, 20% in autunno e 10% in inverno).

 

[Foto di Davide Bedin]

... vai al blog

tags , , ,

Le prestazioni di un pannello fotovoltaico si riducono nel tempo?

December 18th, 2013 by Il Blog di Manni Energy in Energie rinnovabili

Le prestazioni di un pannello fotovoltaico si riducono nel tempo?

Si, ma la perdita di resa è veramente esigua. Nello specifico, infatti, per quanto riguarda il normale decadimento delle prestazioni di un pannello fotovoltaico nel tempo è utile sapere che:
- i maggiori produttori garantiscono una produzione di almeno l’80% dopo 20 – 25 anni, il che equivale ad un decadimento massimo dell’ 1% circa annuo
- prove di laboratorio su impianti installati 20-25 anni fa hanno riscontrato perdite di producibilità pari a circa l’8%, che equivale ad un decadimento dello 0,4% annuo.
Tenuto conto che i pannelli attuali vengono costruiti con materiali e tecnologie più avanzate di quelli di 20 – 25 anni fa, una stima realistica della loro perdita di producibilità si attesta intorno allo 0,5 % annuo.

 

[Foto di Elisabetta_81]

... vai al blog

tags , , , ,

A quale tensione connettere un impianto fotovoltaico?

December 17th, 2013 by Il Blog di Manni Energy in Energie rinnovabili

Lo schema di connessione dell’impianto alla rete è definito dal gestore di rete a cui l’impianto deve essere connesso.

La connessione avviene in bassa tensione (BT) monofase per potenze nominali d’impianto inferiori a 6 kW, in BT trifase fino a una potenza di 100 kW, per potenze superiori a 200 kW gli impianti vengono generalmente allacciati in media tensione (MT).
Tra 100 kW e 200 kW il gestore direte può decidere se allacciare l’impianto in BT o MT. E’ necessario pertanto fare riferimento alle norme tecniche rese disponibili dal gestore di rete locale competente.
Inoltre è possibile consultare la Delibera AEEG 33/08 e Delibera AEEG 99/08 per la connessione in rete degli impianti di produzione collegati alle reti BT e MT.

... vai al blog

tags , , , , ,

La California e il fotovoltaico crescono di pari passo

October 3rd, 2013 by Il Blog di Manni Energy in Energie rinnovabili

In seguito al lancio del programma “California Solar Initiative”, che offriva rimborsi per installazioni fotovoltaiche sui tetti sia per scopri privati che commerciali, in California c’è stata una fortissima impennata si richieste di installazioni.

Obiettivo del programma: raggiungere la soglia di 1,9 GW di potenza installata sui tetti entro il 2016.

Mentre all’inizio un impianto solare residenziale costava 9,76 dollari per Watt, oggi si può acquistare per 6,19 dollari per Watt, con una diminuzione del costo del 37%.

La “California Solar Initiative” fa parte di un’iniziativa più ampia, chiamata “California Million Solar Roofs Initiative”, con la quale il governatore repubblicano Arnold Schwarzenegger approvò nel 2006 lo stanziamento di 3,3 miliardi di dollari per la nascita e lo sviluppo dell’industria solare in California.
Oltre alle motivazioni occupazionali e economiche, l’obiettivo era non rinnovare il record sull’inquinamento atmosferico: tra le prime 10 contee più inquinate degli USA, ben 7 si trovavano in California.

La California ha più di 660.000 casi ... vai al blog

tags , , ,

L’azienda Rem testa un “sistema agrovoltaico” a Piacenza.

May 21st, 2010 by Diego in Ecologia dell'ambiente, Energie rinnovabili, Sviluppo sostenibile

L’azienda veneta Rem si occupa di energia rinnovabile, da sperimentare attraverso test e soluzioni sempre diverse e innovative. Ad esempio, questa azienda si occupa della integrazione tra pannelli fotovoltaici e agricoltura.

Sole-e-paneHa senso che campi fotovoltaici nascano dove una volta crescevano mais, grano o pomodori? Ci sono posizioni divergenti a questo proposito; tuttavia, forse c’è un modo piuttosto ovvio di risolvere il problema.

La risposta sta nella convivenza delle due culture, alimentare ed energetica. Un esperimento teso a dimostrare tale convivenza sta partendo a Piacenza, dove Rem (che nello specifico si occupa del “fotovoltaico integrato”) ci sta provando.

Il progetto di Rem prevede pannelli fotovoltaici verticali sospesi a 5 metri di altezza sotto i quali è possibile coltivare il terreno. Energia elettrica dal sole, compatibile con l’attività agricola. O meglio, un’agricoltura che produce energia, senza rinunciare a produrre pane.

Si parla anche di “agrovoltaico” ed i pannelli, anziché essere messi sul campo in modo poco ordinato, vengono inseriti in un set di impianto verticale 12x12m, con un’altezza … continua

tags , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento
logo ok prezzi Vuoi ricevere ogni giorno le notizie sull'ambiente di Ok-Ambiente.com?
Iscriviti al nuovo servizio di NewsLetter!

http://www.wikio.it
logo ok prezzi

Cerca su Okprezzi.it

il sito di comparazione prezzi
La tua pubblicità su Ok-Ambiente.com!

Credits

Powered by
+++Nafta-Net+++

Sponsored by
OkPrezzi.it and BlogoBurn.com

Designed by
m-mstudio.com