immagine lusso

Il sito attento alla natura

"Abbiamo la Terra non in eredità dai genitori, ma in affitto dai figli." Proverbio Indiano

Registrati o effettua il log-in

estinzione

Natura: cento ponti per gli animali in Germania

June 18th, 2014 by Il Blog di Manni Energy in Energie rinnovabili

Attenzione pericolo attraversamento animali selvatici. Quante volte abbiamo notato questa segnalazione stradale? Raramente però ci siamo chiesti quanto quelle strade lunghissime che distruggono l’habitat di quegli animali potessero esser dannose.

In Germania hanno pensato dunque di costruire dei ponti anche per gli animali, o meglio, solo per loro: guai agli uomini che provino ad attraversarli, incapperebbero in una bella multa. Vi chiederete allora come faccia un animale a capire che quei ponti sono dedicati solo a lui. E’ dovuto all’aria invitante (anche per gli esseri umani) data dal fatto che quei ponti sono interamente coperti di alberi e piante, come se i boschi o le campagne che vediamo ai lati delle strade continuassero anche lì dove c’è il ponte. La struttura delimitata serve a proteggerli da eventuali cadute, mentre il ponte ha l’obiettivo di migliorare le loro condizioni di vita in una zona che non gli appartiene più, a causa dell’intervento ... vai al blog

tags , , ,

Allarme WWF, troppi animali a rischio estinzione

April 26th, 2014 by Il Blog di Manni Energy in Energie rinnovabili

Il WWF con il contributo della Società Italiana di Ecologia ha diffuso i risultati del primo rapporto sulla biodiversità che mette in evidenza una situazione abbastanza preoccupante.

Sebbene ogni giorno vengano scoperte 49 specie animali e vegetali, il che vuol dire che ogni anno arriviamo a conoscere 18mila nuovi tipi di animali e piante, da un altro lato l’uomo è responsabile dell’estinzione non di altrettante specie ma quasi.

L’estinzione di animali e piante è dovuta in parte a fattori naturali, ma in parte anche alle attività dell’uomo che sconvolgono l’ecosistema: dal rapporto del WWF si evince infatti che il tasso di estinzione dovuto alle attività umane è di 1000 volte superiore rispetto a quello naturale.

E i dati sono ancora più preoccupanti: le specie a rischio estinzione sono 21.286 su 71.576 conosciute; in Italia il 31% dei vertebrati è a rischio in questo momento e su scala mondiale negli ultimi 40 anni la ... vai al blog

tags , , , , ,

Allarme: Troppi acquisti di tonno rosso in Giappone.

September 4th, 2009 by Sara in Flora e Fauna

Allarme per l’eccesso di acquisti di tonno rosso in Giappone. “Va consumato solo dove viene pescato”. Se si continua così la specie rischia l’estinzione.

Tonno-rossoSì, il tonno potrebbe essere il primo animale a rivestire un doppio e inusuale ruolo: comune a tavola, dopo la sua trasformazione in pietanza, raro in natura.

Se la proposta avanzata dal Principato di Monaco e condivisa da molti paesi europei verrà approvata, il tonno rosso del Mediterraneo sarà la prima specie largamente commercializzata a finire nell’elenco delle forme di vita protette perché in via di estinzione.

Si deciderà a marzo a Doha, alla riunione della Cites, la convenzione di Washington che ha già definito una lista di 5 mila specie animali e 28 mila vegetali da tutelare, vietandone l’esportazione, perché stanno sparendo dal pianeta.

La battaglia è incerta, ma il partito favorevole all’inserimento del tonno nella lista rossa sta guadagnando consensi. Francia, Gran Bretagna, Germania, Olanda, Austria, Polonia hanno già aderito alla proposta del Principato. Gli Stati Uniti non hanno preso una posizione perché aspettano la conclusione dell’iter di consultazione avviato tra biologi, pescatori … continua

tags , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento
logo ok prezzi Vuoi ricevere ogni giorno le notizie sull'ambiente di Ok-Ambiente.com?
Iscriviti al nuovo servizio di NewsLetter!

http://www.wikio.it
logo ok prezzi

Cerca su Okprezzi.it

il sito di comparazione prezzi
La tua pubblicità su Ok-Ambiente.com!

Credits

Powered by
+++Nafta-Net+++

Sponsored by
OkPrezzi.it and BlogoBurn.com

Designed by
m-mstudio.com