immagine lusso

Il sito attento alla natura

"Abbiamo la Terra non in eredità dai genitori, ma in affitto dai figli." Proverbio Indiano

Registrati o effettua il log-in

energia rinnovabile

AUDIT ENERGETICO OBBLIGATORIO: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE

August 12th, 2015 by Il Blog di Manni Energy in Energie rinnovabili

Entro il 5 dicembre di quest’anno le grandi imprese e quelle energivore dovranno effettuare obbligatoriamente la diagnosi energetica, come stabilito dal Decreto Legislativo n° 102 del 4 luglio 2014. Il sopralluogo, l’analisi dei dati e i possibili interventi dovranno essere effettuati esclusivamente da ESCO, EGE o Auditor Energetici. Per i trasgressori, previste sanzioni fino a 40 mila euro.

Le grandi imprese, ovvero quelle con più di 250 dipendenti, un fatturato superiore ai 50 milioni di euro e un bilancio annuo superiore a 43 milioni di euro, e le imprese energivore, ossia quelle con un costo totale dell’energia superiore al 3% del loro fatturato (G.U. n° 91 del 18 aprile 2013), avranno tempo fino al 5 dicembre di quest’anno per effettuare un audit energetico che dovrà, successivamente, essere ripetuto ogni quattro anni.

È quanto stabilito dal Decreto Legislativo n° 102 del 4 luglio 2014 in attuazione della Direttiva europea 2012/27/UE che stabilisce che ... vai al blog

tags , , ,

Eolico: tutte le novità dall’Europa alla Cina

August 11th, 2014 by Il Blog di Manni Energy in Energie rinnovabili

L’eolico negli ultimi tempi si sta confermando come una delle più efficienti ed utilizzate fonti di energia rinnovabile. La Spagna ad esempio, da quanto risulta dalle ultime analisi, ricava quasi la metà della propria energia proprio dal vento, e la Germania sta cercando di sopperire alle mancanze dell’energia nucleare proprio con nuovi impianti di energia eolica.

Persino in Cina, che come sappiamo non è certo all’avanguardia dal punto di vista della sostenibilità, è stato costruito un impianto eolico dal nome Longyuan Power, o meglio un vero e proprio parco eolico, che al momento è il più alto del mondo  con i suoi 4.700 metri di altezza degli impianti. Il parco è già in uso da circa un mese e si trova nella Regione autonoma del Tibet all’interno della prefettura di Nagchu. Per ora sono in funzione solo cinque turbine che hanno però un’ottima capacità, 7,5 Megawatt. Quando l’impianto sarà completato ed ... vai al blog

tags , , , ,

Messico ed energia solare: grandi capacità ma pochi progetti.

December 16th, 2010 by Niccolò in Energie rinnovabili

La creazione di impianti solari che vengano resi davvero efficaci richiede senz’altro un alto livello di irradiazione solare, cioè un alto livello di azione solare per costanza e forza, generando quantità significative di energia solare.

La posizione latitudinale dei paesi nei quali si effettuano ricerche sul successo del solare è molto influente.

Si vedano, negli Stati Uniti, le Hawaii, New Mexico, Colorado, Missouri, Texas, Alabama, Mississippi e ciò che ragionevolmente accomuna tali stati è che sono all’incirca alla stessa latitudine.

Ma si può citare anche il Messico: considerato una opportunità d’energia solare senza pari (secondo un rapporto creato da Greentech Media, utilizzando anche i dati del Dipartimento energetico del Messico), presenta forti potenzialità nel solare, proprio grazie alla latitudine e all’angolazione solare rispetto al mondo.

Il Messico presenta valori di irradiazione pari a circa 5 kilowattora per metro quadrato al giorno (5 kWh/m2/giorno): non solo l’irradiazione solare media del Messico è del 60% … continua

tags , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Green Post: Poste Italiane è promotrice di un progetto su scala europea.

July 12th, 2010 by Niccolò in Aria, Ecologia dell'ambiente, Energie rinnovabili, Sviluppo sostenibile

Nell’analisi dell’inquinamento ambientale delle città italiane è importante concentrarsi su diversi aspetti, che comprendono anche il trasporto delle merci (buste, pacchi, prodotti), la mobilità delle persone (mezzi pubblici) e la sicurezza.

Per quanto riguarda le merci, Poste Italiane sta pensando di utilizzare, specialmente nei centri storici, solo mezzi elettrici per lo smistamento dei diversi materiali (buste, plichi, e quant’altro) e tutti gli operatori europei hanno espresso un’ampia convergenza al riguardo.

Si tratta del progetto Green Post: questo progetto ha chiuso la sua presentazione con un evento che si è tenuto pochi giorni fa a Bruxelles.

E’ un progetto che Poste Italiane ha sviluppato con altri 8 partners europei beneficiari del contributo europeo (Poste belghe, bulgare, ungheresi) e con la collaborazione di Legambiente, dell’Università di Perugia, di PostEurop … continua

tags , , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Carlo Rubbia: “Il futuro è nel sole. Il nucleare è un errore”.

December 13th, 2009 by Sara in Energie rinnovabili, Sviluppo sostenibile

Per risolvere il problema dell’energia, secondo il premio Nobel Carlo Rubbia, bisogna rivoluzionare completamente la rotta.

carlo-rubbiaCome risolvere, secondo lei, il problema dell’energia?

“In che modo? Tagliando il nodo gordiano e iniziando a guardare in una direzione diversa. Perché da un lato, con i combustibili fossili, abbiamo i problemi ambientali che minacciano di farci gran brutti scherzi. E dall’altro, se guardiamo al nucleare, ci accorgiamo che siamo di fronte alle stesse difficoltà irrisolte di un quarto di secolo fa.

La strada promettente è piuttosto il solare, che sta crescendo al ritmo del 40% ogni anno nel mondo e dimostra di saper superare gli ostacoli tecnici che gli capitano davanti. Ovviamente non parlo dell’Italia. I paesi in cui si concentrano i progressi sono altri: Spagna, Cile, Messico, Cina, India Germania. Stati Uniti”.

La vena di amarezza che ha nella voce Carlo Rubbia quando parla dell’Italia non è casuale. Gli studi di fisica al Cern di Ginevra e gli incarichi di consulenza in campo energetico in Spagna, Germania, presso Nazioni unite e Comunità europea lo hanno allontanato dal … continua

tags , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Messo a punto il prototipo della bici a idrogeno.

November 5th, 2009 by Diego in Ecologia dell'ambiente

La bici a idrogeno arriverà presto sul mercato italiano. Il prototipo è stato messo a punto dall’Itae-Cnr di Messina. Si tratta di una bicicletta elettrica a pedalata assistita alimentata con gas non inquinante.

La due ruote, pulitissima, ha un’autonomia di 150 km e si ricarica in circa 15 minuti. La presentazione è avvenuta nel corso di H2Roma energy&mobility show.

La ricerca è stata condotta assieme alla Tozzi renewable energy – Tre, società con la quale il Cnr svolge attività di ricerca e sviluppo in diversi ambiti.

“La bicicletta è alimentata totalmente ad idrogeno con un sistema di accumulo a stato solido in grado di fornire un’autonomia elettrica di 150 km: un pieno costa circa 18 euro per una spesa di circa 12 centesimi a chilometro”, spiega Giorgio Dispenza dell’Itae-Cnr, responsabile della ricerca.

“Il prototipo sviluppato è parte integrante di un ambizioso progetto, condotto dal laboratorio congiunto Cnr-Itae/Tre, che prevede la possibilità di creare flotte di bici”, … continua

tags , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento
logo ok prezzi Vuoi ricevere ogni giorno le notizie sull'ambiente di Ok-Ambiente.com?
Iscriviti al nuovo servizio di NewsLetter!

http://www.wikio.it
logo ok prezzi

Cerca su Okprezzi.it

il sito di comparazione prezzi
La tua pubblicità su Ok-Ambiente.com!

Credits

Powered by
+++Nafta-Net+++

Sponsored by
OkPrezzi.it and BlogoBurn.com

Designed by
m-mstudio.com