immagine lusso

Il sito attento alla natura

"Abbiamo la Terra non in eredità dai genitori, ma in affitto dai figli." Proverbio Indiano

Registrati o effettua il log-in

Salute e benessere

L’Erbavoglio: passeggiata ed erbe commestibili

June 7th, 2012 by OkNetwork in Appuntamenti, Flora e Fauna, Salute e benessere

Passeggiata didattica sulle erbe commestibili selvatiche d’Oltrepò con merenda ed istruzioni di cucina.

tarassaco, immagine di questa erba di campo

RITROVO ORE 14.30 PRESSO AGRITURISMO CHIERICONI

L’Erba-Voglio non esiste nemmeno nel giardino del re…. Eppure con circa quaranta specie presenti, il territorio dell’Oltrepò Pavese è uno dei più ricchi di erbe selvatiche commestibili.

Quest’abbondanza trova riscontro in numerose ricette locali della tradizione contadina, la cui origine risale già alle prime civiltà mediterranee e che, attraverso la storia degli orti botanici, sono giunte fino a noi.

Dopo anni di oblio a favore della cultura del supermercato, esse vengono ora riscoperte ed apprezzate per il loro valore nutritivo e salutistico.

Per far scoprire questa ricchezza, l’Associazione Ricreativa Culturale Calyx, in collaborazione all’Agriturismo Chiericoni di Rivanazzano, ha organizzato per il 15 e 22 Aprile due giornate durante le quali sarà possibile gustare nonché imparare a trovare, raccogliere e cucinare le erbe locali commestibili reperibili in natura. … continua

tags , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Autoproduzione: alcuni siti internet per divertirsi, risparmiare e creare.

November 15th, 2010 by Elisa in Salute e benessere, Sviluppo sostenibile

L’autoproduzione è un lavoro non retribuito che permette ugualmente di soddisfare i nostri bisogni, in modo spesso divertente. Vediamo alcuni siti e blog in cui vengono mostrate idee per creare e costruire.

Balconi trasformati in orti; marmellate, pane e yogurt fatti in casa; detersivi casalinghi a base di aceto, bicarbonato ed oli essenziali: sono solo alcuni dei fantasiosi esempi di autoproduzione di beni altrimenti comprati spendendo denaro.

L’autoproduzione è un costume “ritrovato” che esalta il valore del risparmio, della creatività, del rispetto dell’ambiente.

L’autoproduzione può essere inoltre un prezioso laboratorio scientifico, ci insegna infatti: l’origine dei profumi attraverso gli oli essenziali, i principi della medicina preventiva attraverso le piante selvatiche, la chimica attraverso la lievitazione naturale, etc…

Molti sono i siti internet e i blog che si occupano del tema dell’autoproduzione. Vediamone alcuni molto carini: premetto però che basta navigare un po’ per trovare decine … continua

tags , , , , , , , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

La giornata italiana del Trekking Urbano alla scoperta delle città d’arte.

October 28th, 2010 by Elisa in Appuntamenti, Salute e benessere, Turismo sostenibile

Domenica 31 ottobre, vigilia di Ognissanti e festa di Halloween, sarà, in Italia, la giornata del “Trekking urbano”: la festa del turismo sportivo in città giunge quest’anno alla settima edizione, ricca di proposte interessanti e gustose.

Nel 2002 la città di Siena ha dato il via ad un’iniziativa che oggi è arrivata alla settima edizione: la giornata del trekking urbano.

Il trekking urbano consiste essenzialmente nel camminare esplorando centri urbani anziché paesaggi naturali. I posti migliori per praticare questa sana attività sono le città d’arte o comunque le città che abbiano qualche attrattiva architettonica o naturalistica (es. giardini, orti botanici, punti panoramici etc…) da poter ammirare dal marciapiede. Inoltre la presenza di un buon centro storico non congestionato dal traffico è essenziale!

Il trekking urbano è la nuova frontiera del turismo sostenibile: lento, lontano dai circuiti affollati del turismo di massa, può essere praticato a tutte le età ed è un tonico contro i mali della vita moderna tipicamente sedentaria .

Quest’anno trenta capoluoghi di provincia hanno organizzato itinerari culturali e divertenti, assolutamente gratuiti. Il tema “trekking in tutti i sensi” condurrà i partecipanti … continua

tags , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Lo chef Bryan Au sforna ricette eco-sostenibili… con la App “Eco Chef”.

October 27th, 2010 by Niccolò in Ecologia dell'ambiente, Salute e benessere

Il celebre chef Bryan Au ha creato un’applicazione per iPhone e iPad che aiuta gli utenti a creare “eco-green meals”, ossia pasti eco-sostenibili secondo particolari ricette in cui non manca nulla di ciò che serve al nostro organismo.

Utilizzando questa applicazione, gli utenti possono seguire le migliori indicazioni sui cibi, ossia sui cibi che tutelino loro e il pianeta, il tutto in pochissimi minuti.

Gli ingredienti raccomandati sono biologici, locali e stagionali.

Sebbene tutte le ricette della App “Eco Chef” siano vegetariane e vegane, in realtà è stato pensato per tutti, per goderne indipendentemente dal regime alimentare cui si propende, anche se, si sa, è estremamente salutare aggiungere più frutta e verdura alla propria dieta indipendentemente da ciò che si preferisce mangiare.

E’ un’App anche divertente da usare, con il chiaro supporto di informazioni, foto, video, per bambini, adolescenti, studenti universitari, adulti, famiglie e anziani.

Scopriamo così ricette che spalancano le porte ad un mondo gastronomico nuovo, di qualità ecologica. Non c’è cucina, non ci sono combustibili fossili utilizzati, e quindi ogni ricetta comporta zero o quasi zero emissioni di anidride carbonica.

il programma sta riscuotendo grande successo, e sta ottenendo la lode e le raccomandazioni dei fans: farebbe comodo una versione italiana!

tags , , , , , , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Grom: una grande gelateria sostenibile.

October 21st, 2010 by Niccolò in Ecologia dell'ambiente, Salute e benessere, Sviluppo sostenibile

Società e aziende considerano sempre di più la questione della sostenibilità, e i prodotti che acquistiamo e consumiamo quotidianamente possono assumere una valenza diversa rispetto al passato.

Il supermercato si è trasformato, da tipico luogo di consumo con esposizione di prodotti di ogni tipo per spingere al consumo, in “tempio di consumo”, ossia un centro di prodotti che sappiano anche dare una valenza etica agli acquisti, che possono così fornire e concretizzare dei valori sociali.

Si vedano imprese che operano scelte finalizzate a offrire esempi veri di questi valori sociali, ad esempio con i prodotti a chilometro zero, i contenitori delle batterie scariche, i depliant sulla raccolta differenziata, etc…

Quindi la grande distribuzione oggi cerca di offrire non solo prodotti ma anche servizi: così Torino diventa grande protagonista del prodotto ecologico Grom Loves World”.

Grom è una gelateria sostenibile dall’impronta particolare, ben organizzata, di proprietà di due giovani torinesi, che qualche anno fa hanno stabilito i cardini della loro azienda:

  1. utilizzare carta certificata, ossia che provenga da foreste correttamente gestite; sostituire la plastica (che deriva dal petrolio) con la bioplastica, che deriva invece dall’amido di mais;
  2. fare la raccolta differenziata di tutti i materiali utilizzati nel consumo di un gelato (coppette e carta da un lato cioè nella carta, coni e cucchiaini dall’altro, cioè nell’organico).

“Grom sa che una grande azienda non è tale solo per la qualità di ciò che produce, ma anche per l’atteggiamento che assume nella società civile”. Questo è uno dei punti centrali di questa azienda agricola. Date un’occhiata al loro sito internet: GromLovesWorld.

Leggi anche il post: Gelateria Artigianale Naturale De’ Coltelli.

tags , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Legambiente stila il rapporto 2010 sulla vivibilità ambientale delle città italiane: i grandi centri urbani vanno male.

October 21st, 2010 by Niccolò in Ecologia dell'ambiente, Salute e benessere, Sviluppo sostenibile

La diciassettesima edizione di “Ecosistema urbano”, generata dalla ricerca annuale di Legambiente e Ambiente Italia, ha stilato la classifica delle città italiane più rispettose dell’ambiente.

Si parla di “città virtuose”: ebbene, per quanto riguarda la tematica della salute ambientale, queste città virtuose appartengono tutte alla zona settentrionale del nostro paese. Bologna, Livorno, Siena, Bolzano, Parma, La Spezia, Pordenone, Belluno, Verbania.

Concentrandoci sui PM10 (sostanze inquinanti nell’aria), le città migliori sono Matera, Potenza, Siena, mentre le peggiori sono Milano (che raggiunge altissime concentrazioni di ozono), e a seguire Napoli, Torino, Frosinone, Siracusa.

Per quanto riguarda l’acqua potabile, Milano occupa il primo posto della classifica in negativo, seguita da Lodi e Pescara, mentre Agrigento, Pistoia e … continua

tags , , , , , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Gli oli essenziali dagli antichi egizi alla moderna aromaterapia.

October 15th, 2010 by Elisa in Curiosità, Salute e benessere

Arancio, bergamotto, cannella… eucalipto, frangipani, gelsomino… lavanda, sandalo, patchouli.… Gli oli essenziali (OE) sono utilizzati da millenni nella medicina naturale per curare corpo e anima e per inebriare i sensi, ma cosa sono e qual è la loro storia?

Gli oli essenziali sono sostanze estremamente concentrate, dal profumo intenso, molto volatili ed infiammabili. Non sono veri oli ma liquidi dalla consistenza oleosa e dalla composizione complessa: costituenti tipici sono aldeidi, chetoni, esteri, fenoli, flavonoidi, terpeni, etc…

Le piante producono (e conservano in speciali cellule secretrici) oli essenziali per attirare gli insetti utili all’impollinazione, per respingere gli insetti dannosi e i parassiti oppure per difendersi da condizioni ambientali sfavorevoli e malattie.

L’uso degli oli vegetali non distillati per scopo cosmetico, culinario, medico e rituale ha origini antichissime. Le prime testimonianze scritte risalgono addirittura a 4000-5000 anni fa: i Rig-veda in India, il Libro di Medicina dell’Imperatore Giallo in Cina ed infine i … continua

tags , , , , , , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Farsi belle con una tintura sintetica per capelli: quali i rischi?

October 6th, 2010 by Elisa in Curiosità, Salute e benessere

La pratica di tingersi i capelli ha origini antichissime. In base a recenti ricerche si è scoperto però che l’uso delle moderne tinture sintetiche può contribuire alla nascita di forme di cancro: per questo la Commissione Europea ha preso provvedimenti. Ma quali rischi rimangono?

Già nell’antica nell’antica Roma le donne facevano uso di tinture naturali per donare riflessi  e colori particolari alle loro chiome.

Oggi questa moda non è certo scomparsa e, complice la fiorente industria cosmetica, centinaia di tinture sintetiche appaiono sui banchi delle profumerie e nei supermercati: si è insomma diffusa la pratica del “fai-da-te” che lascia aperti molti interrogativi nelle menti delle donne attente, oltre che all’aspetto esteriore, anche alla propria salute (e a quella dei loro bambini, se in fase di allattamento).

In effetti i prodotti convenzionali sintetici in commercio nel mondo possono causare una serie di reazioni sgradite che vanno dal semplice arrossamento della pelle ad un’intossicazione più acuta che coinvolge tutto l’organismo, fino ad arrivare, forse, all’insorgenza di … continua

tags , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Tintura all’henné: consigli e spunti per una chioma dal colore intenso.

October 6th, 2010 by Elisa in Curiosità, Salute e benessere

L’applicazione di henné, preparazione molto diffusa presso alcune popolazioni da tempi remoti e di recente entrata nella top-list delle tinture vegetali del mondo occidentale, ha un’ottima azione antiforfora, astringente, rinforzante e colorante. Ecco alcuni consigli per usarla al meglio.

L’henné si ottiene polverizzando le foglie e i rami secchi di un arbusto, la Lawsonia inermis. Originaria dell’Asia minore, Nordafrica, Iran ed India occidentale, questa pianta è stata coltivata in tutto il bacino del Mediterraneo orientale ed oggi è diffusa nei paesi arabi.

La tintura per i capelli si ottiene preparando un impasto dalla consistenza cremosa con polvere ed acqua tiepida, da applicare sui capelli con indicazioni diverse secondo il risultato che si vuole ottenere e il tipo di capello su cui il prodotto viene applicato.

Questa preparazione può essere completata con l’aggiunta di un cucchiaio di aceto o limone oppure da alcuni cucchiai di yogurt intero all’impasto per fissare meglio il colore.

Un inconveniente dell’henné è che esso asciuga un po’ il capello, per questo si consiglia di aggiungere anche degli oli specifici, a volte del tuorlo d’uovo, per contrastare … continua

tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Marea nera: la scia del disastro nei lavori dell’OSU.

October 4th, 2010 by Niccolò in Acqua, Ecologia dell'ambiente, Flora e Fauna, Salute e benessere

I ricercatori universitari della Oregon State University (OSU) hanno comunicato di avere recentemente individuato livelli allarmanti di tossine nella zona del Golfo del Messico colpita dalla fuoriuscita di petrolio BP, sollevando così lo spettro di seri problemi per la salute dei cittadini nel lungo periodo.

Alti livelli di sostanze chimiche pericolose (tra cui numerosi agenti cancerogeni) nelle acque al largo della costa della Louisiana sono stati rilevati anche negli ultimi campionamenti, effettuati qualche giorno fa.

Ciò significa, purtroppo, che la chiusura del tappo petrolifero da parte di BP non è che il primo piccolo passo verso il ripristino (difficile e complesso) dell’ecosistema.

Vicino a Grand Isle, nella Louisiana, il team ha scoperto che gli idrocarburi policiclici aromatici (IPA, che comprendono agenti cancerogeni e chimici causanti vari rischi per la salute umana) si mantengono su livelli 40 volte superiori rispetto al periodo antecedente la “marea nera”. I composti possono entrare nella catena alimentare attraverso organismi come il plancton o il pesce e arrivare anche all’uomo.

Un tossicologo dell’OSU, Kim Anderson, ha affermato che la Lousiana non è l’unica zona interessata e che anche Alabama, Mississippi, Florida e altre zone stanno subendo … continua

tags , , , , , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento
logo ok prezzi Vuoi ricevere ogni giorno le notizie sull'ambiente di Ok-Ambiente.com?
Iscriviti al nuovo servizio di NewsLetter!

http://www.wikio.it
logo ok prezzi

Cerca su Okprezzi.it

il sito di comparazione prezzi
La tua pubblicità su Ok-Ambiente.com!

Credits

Powered by
+++Nafta-Net+++

Sponsored by
OkPrezzi.it and BlogoBurn.com

Designed by
m-mstudio.com