immagine lusso

Il sito attento alla natura

"Abbiamo la Terra non in eredità dai genitori, ma in affitto dai figli." Proverbio Indiano

Registrati o effettua il log-in

Ecologia dell’ambiente

La Natura in Campania riparte dalle api

April 25th, 2014 by Il Blog di Manni Energy in Energie rinnovabili, Terra

In una zona nella quale la Natura aveva dato tutto e adesso non ci si ritrova più niente, si prova a sfruttare quello che si può. Dovrebbe essere il punto di partenza per ricominciare, ma forse finché i problemi non verranno risolti, se mai verranno risolti, neanche il popolo casertano avrà voglia di provare a rialzarsi visto il genocidio che imperversa nella Terra dei fuochi.

Si ricomincia dalle api allora. Il CoNaProA (Consorzio nazionale prodotti apistici) apre la conferenza di presentazione del progetto C.A.R.A. Terra all’intera cittadinanza.
L’obiettivo è quello di riproporre i prodotti di eccellenza campani, e in particolare della zona che un tempo era chiamata “Terra di lavoro”, ma che a causa di una banda di delinquenti, di lavoro non ne vede più.

Il progetto autofinanziato vuole inserirsi all’interno di un dibattito che riguarda l’inquinamento partendo dall’osservazione delle api. In che modo? Attuando circa dieci milioni di micro prelievi quotidiani ... vai al blog

tags , , ,

Energie rinnovabili e riduzione di CO2 nei Comuni

February 28th, 2014 by Il Blog di Manni Energy in Acqua, Energie rinnovabili

A Cracovia si è tenuta una riunione speciale riguardante la gestione del progetto Meshartility (Measure and share data with utilities for the Covenant of Mayors – Misurazione e condivisione di dati con le utilities per il Patto dei Sindaci), con lo scopo di ridurre le emissioni di Co2 nei comuni del 20% entro il 2020.

Il progetto viene portato avanti dall’Unione Europea ma a coordinarlo è Murcia, la comunità spagnola impegnata in progetti di economia sostenibile. Sono stati 5000 i comuni che hanno aderito al Patto dei Sindaci, e la maggioranza di questi sono spagnoli.

Il progetto prevede non solo la riduzione di inquinanti ma anche la generazione di green che, come sappiamo bene, porterebbe ad una maggiore efficienza ed indipendenza energetica anche per i comuni.

La prossima riunione, che si terrà nella sede di Murcia a maggio 2014, ospiterà 17 agenzie provenienti da 12 diversi nazioni dell’Unione europea. Il progetto vuole provare ... vai al blog

tags ,

Ue e plastica: proposte per tassarla o vietarla

January 27th, 2014 by Il Blog di Manni Energy in Acqua, Energie rinnovabili

L’Italia va bene e ricicla, ma per l’UE è ancora troppo poco e così rischiamo che vengano tagliati gli incentivi per la produzione. Secondo una ricerca del 2011 condotta dal Gruppo Sanpellegrino, i costi per il riciclo della plastica sono molto alti (1,9 miliardi) ma i benefici economici che ne ha tratto l’Italia dal punto di vista economico, sociale ed ambientale sono ancora maggiori (4,6 miliardi). Tutto ciò è stato possibile anche grazie al notevole risparmio sulle discariche e quindi anche sullo smaltimento di CO2 (ben 23 milioni di euro).

La politica del riciclo ha portato anche alla creazione di nuove figure, ovvero più di centomila posti di lavoro nel settore rispetto ai tre anni precedenti. Se non fosse stato per la politica di prevenzione attuata in questi ultimi anni l’Italia avrebbe speso 539 milioni di euro in più per lo smaltimento di imballaggi e plastica.

Vi chiederete allora come mai l’Italia ... vai al blog

tags , , ,

Google Earth Engine: monitoraggio e previsione dell’evoluzione della Terra.

December 13th, 2010 by Niccolò in Clima, Ecologia dell'ambiente

Google ha svelato una tecnologia online che permette agli scienziati e ai ricercatori di monitorare e misurare le variazioni ambientali (tanto di terra quanto di mare) sfruttando 25 anni di dati satellitari.

Google Earth Engine, introdotto durante i colloqui sul clima a Cancun, utilizza “migliaia di miliardi di misurazioni scientifiche” raccolte dal satellite LANDSAT della NASA.

Google sta già lavorando su alcune applicazioni che consentano il monitoraggio e la mappatura del fenomeno della deforestazione, delle sue tendenze, e dello stretto rapporto tra esso e l’utilizzo del territorio da parte dell’uomo, compresa la creazione di una mappatura (la più grande mai fatta) delle foreste del Messico e delle risorse idriche esistenti.

Questo progetto da solo avrebbe richiesto tre anni di processo utilizzando un singolo computer e invece i funzionari di Google hanno evidenziato come basti solo un giorno, … continua

tags , , , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Progressivo sbiancamento della barriera corallina: un’ecosistema in crisi.

November 29th, 2010 by Niccolò in Acqua, Ecologia dell'ambiente, Flora e Fauna

Le barriere coralline rappresentano l’indubbio fondamento di un sano ecosistema marino, che funge da habitat per una grande varietà di vegetali e animali. Svolgono un ruolo fondamentale in tutta la catena alimentare, dalla più piccola creatura fino agli esseri umani.

La National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) stima che le barriere coralline sane generano fino a 375 miliardi di dollari ogni anno in cibo, lavoro e turismo.

Ma sono nel contempo vitali e vulnerabili ai cambiamenti, e la combinazione di aumento delle temperature oceaniche di superficie e aumento dell’acidificazione sta devastando i coralli in tutto il mondo, portando ad uno “sbiancamento” e ad una morìa mai registrati prima.

“In questo momento, le barriere coralline di tutto il mondo sono come la candeggina, il che indica la loro crisi organica” ha affermato Mark C. Eakin, componente del NOAA.

Questi sbiancamenti si verificano con i cambiamenti nella salinità degli oceani, il deflusso di nutrienti e altre sostanze inquinanti, ma alcuni scienziati affermano che questo … continua

tags , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Neonicotinoidi: pesticidi killer degli uccelli.

November 24th, 2010 by Niccolò in Ecologia dell'ambiente, Flora e Fauna, Terra

Sulla scia del DDT, una nuova classe di insetticidi, definiti “neonicotinoidi” viene considerata la causa principale del drastico declino delle popolazioni di uccelli, di diverse specie.

Gli insetticidi in questione dimostrano una tale efficacia nell’uccidere gli insetti, da privare gli uccelli del loro cibo di base. Alcuni scienziati ritengono anche che siano alla base del declino delle popolazioni di api in Europa e negli Stati Uniti.

Si incollano ai semi della pianta infiltrandosi bene: qualsiasi piccolo insetto che mangi la pianta viene immediatamente infettato. La tossina attacca il sistema nervoso centrale e provoca una morte rapida.

E’ molto meno tossico per gli altri animali, perché v’è una composizione chimica in grado di dimostrare più efficacia sui comuni insetti.

Nel libro “The Systemic Insecticides: A Disaster in the Making” (Insetticidi sistemici: un disastro in atto) Henk Tennekes, ricercatore presso i “Servizi di tossicologia sperimentale” a Zutphen, Paesi Bassi, ha legato l’uso di neonicotinoidi al declino delle … continua

tags , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Greenwashing: grandi pubblicità… senza una concreta realtà.

November 22nd, 2010 by Niccolò in Ecologia dell'ambiente

Il Greenwashing è la propensione delle aziende ad investire ingenti quantità di denaro in pubblicità, campagne promozionali, azioni di comunicazione, per dimostrare al pubblico di essere sensibili ai temi ambientali.

Ma questo non vuol dire che di fatto si concretizzino certi comportamenti.

Ossia, si investe nelle pubblicità senza investire nell’“oggetto” delle pubblicità. È sostanzialmente una finzione, finzione di essere “verde”.

Ad esempio, si tende ad evidenziare un aspetto positivo del prodotto, trascurando tutto il resto, attraverso l’uso strategico di determinate parole chiave. Precisiamo che il problema riguarda aziende di ogni dimensione, grandi e piccole.

O ancora, v’è greenwashing quando si comunicano certe iniziative virtuose, in realtà irrilevanti e non inserite nel contesto sistematico del prodotto: la compensazione … continua

tags , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

L’Argentina tutela i ghiacciai con un’apposita legge.

November 15th, 2010 by Niccolò in Clima, Ecologia dell'ambiente

L’Argentina ha emanato una nuova legge che protegge i ghiacciai del paese, in un contesto globale in cui i cambiamenti climatici minacciano le grandi masse di ghiaccio e le attività inquinanti si moltiplicano.

La legge, la cui introduzione era stata già ampiamente prevista fin da settembre, mira a preservare i ghiacciai come “riserve strategiche di acqua per il consumo umano, per l’agricoltura e come fornitura di acqua, e per la tutela della biodiversità, alla luce del fatto che i ghiacciai sono una fonte di attrazione scientifica e turistica”.

La normativa stabilisce anche la creazione del cosidetto “Inventario Nazionale dei Ghiacciai”: sarà aggiornato ogni cinque anni, per verificare le modifiche dei ghiacciai nei loro diversi aspetti, incluso il cosidetto “ambiente periglaciale”.

L ‘“ambiente periglaciale” è la zona di alta montagna, con terreno ghiacciato, … continua

tags , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Raccolta differenziata: l’importanza di informazioni chiare.

November 10th, 2010 by Niccolò in Ecologia dell'ambiente, Sviluppo sostenibile, Terra

In un momento molto delicato per l’Italia, in cui una delle sue città simbolo, ossia Napoli, versa ancora in condizioni pessime sul versante immondizia, Astra Ricerca ha condotto delle analisi sulla differenziazione e riciclaggio dei rifiuti, da cui emerge un dato inconfutabile: la raccolta differenziata viene fatta male.

Alcuni ritengono sia uno sforzo sovrumano informarsi sulle diverse tipologie dei rifiuti per poi procedere ad un corretto smistamento, ma c’è da dire che accanto alla massiccia disinformazione v’è anche una confusione di fondo nelle indicazioni che vengono date.

Dunque, nel vetro va tutto ciò che è vetro, ma non va la ceramica: è necessario, così, identificare il pyrex, detto anche “vetro borosilicato”. Il pyrex non è normale vetro.

Le lampadine? No, non vanno nel vetro perché presentano il filamento di tungsteno.

E ancora, sulla plastica: flaconi di detersivo, bottiglie di bibita e di acqua vanno nel contenitore della plastica. Ma le posate, i piatti ed i bicchieri in normale plastica no! Le … continua

tags , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Shiro Alga Carta: la carta ecologica fatta con le alghe della Laguna di Venezia.

November 8th, 2010 by Elisa in Acqua, Ecologia dell'ambiente, Sviluppo sostenibile

Oggi si fa un uso sempre più grande della carta. Per produrla servono energia e cellulosa, e questo spesso ai danni dell’ambiente e degli ecosistemi forestali. Per fortuna esistono in commercio carte ecologiche come “Shiro Alga Carta”, fatta con le alghe della laguna di Venezia e fibre FSC. Vediamo la sua storia e le sue caratteristiche peculiari.

Negli anni ’80 le acque della Laguna di Venezia hanno iniziato ad essere infestate da una quantità abnorme di alghe a causa dell’eccesso di nutrienti artificiali e del perdurare delle alte temperature estive: l’ecosistema acquatico era  minacciato dal fenomeno dell’eutrofizzazione e i vegetali in eccesso andavano raccolti e smaltiti prima della loro decomposizione.

Così nel 1989 il Magistrato alle Acque di Venezia, in collaborazione con il Consorzio Venezia Nuova e l’ENEA, iniziò la raccolta delle alghe per prevenire la deossigenazione della laguna. Essendo un materiale difficile da smaltire, si iniziarono ad esaminare varie possibilità per riciclarlo.

Una delle soluzioni, sponsorizzata dall’Unione Europea ed inserita nel progetto LIFE, fu quella di utilizzare le alghe nella fabbricazione della carta, in parziale sostituzione della cellulosa (derivata dall’abbattimento di alberi!) e di altri materiali. Nel 1993 venne creato … continua

tags , , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento
logo ok prezzi Vuoi ricevere ogni giorno le notizie sull'ambiente di Ok-Ambiente.com?
Iscriviti al nuovo servizio di NewsLetter!

http://www.wikio.it
logo ok prezzi

Cerca su Okprezzi.it

il sito di comparazione prezzi
La tua pubblicità su Ok-Ambiente.com!

Credits

Powered by
+++Nafta-Net+++

Sponsored by
OkPrezzi.it and BlogoBurn.com

Designed by
m-mstudio.com