immagine lusso

Il sito attento alla natura

"Lega un albero di fico nel modo in cui dovrebbe crescere, e quando sarai vecchio potrai sederti alla sua ombra." Charles Dickens

Registrati o effettua il log-in

La borragine (Borago officinalis L.).

March 25th, 2010 by Elisa in Curiosità, Flora e Fauna

La primavera è ormai arrivata, dentro di noi cresce la spinta a muoverci, ad alzarci da divani e poltrone e camminare incontro alla natura che si sta risvegliando.

borraginePer il lungo torpore invernale, ci ritroviamo le gambe pesanti, le articolazioni un pò “arrugginite”: per rimediare non c’è niente di meglio di una bella passeggiata per i campi in un giorno di sole per raccogliere erbe dalle proprietà curative o dal sapore particolare che rallegra i pasti. Una pianta che possiamo trovare abbondante quasi ovunque è la borragine.

La borragine è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Boraginaceae. Il fusto è ramificato, carnoso e ispido, alto fino a 50 cm; all’interno è cavo. Le foglie, di forma ovale con punta acuta, sono coperte da peli calcarei.

I fiori hanno un lungo gambo, un calice profondamente diviso in cinque parti che fanno da corona al fiore di colore azzurro intenso, a forma di stella. Il frutto, di colore nero, è trattenuto dal calice. Cresce ovunque, nei coltivi e negli incolti, dal mare alla zona collinare. Nelle zone calde si trova tutto l’anno.

L’etimologia del nome generico (Borago) è piuttosto controversa: secondo alcuni deriva dall’arabo “abou rach” (padre del sudore), con riferimento alle proprietà sudorifere della pianta; secondo altri avrebbe origine dal latino “burra” (stoffa grossolana di lana ruvida), con riferimento ai peli del fusto e delle foglie; altri ritengono che “borago” derivi dalla corruzione di corago da “cor”(cuore) e “ago” (agisco), per i suoi effetti stimolanti; infine alcuni sostengono che il nome derivi da “barrach” parola celtica che significa uomo coraggioso. Il nome specifico (officinalis) indica le proprietà officinali della pianta.

La borragine è stata oggetto di raccolta alimentare fin da tempi remoti. I Greci sostenevano che possedesse grandi proprietà toniche nervine, i Romani invece affermavano che questa pianta portava felicità togliendo ogni veleno dall’organismo. Marziale la considerava capace di rallegrare il cuore dell’uomo e di dargli contemporaneamente forza.

Nel XVI secolo il naturalista Durante scriveva “E’ di buon nutrimento, genera ottimi umori ed è gratissima nei cibi. E’ molto utile ai convalescenti e a coloro che hanno le sincopi. I suoi fiori si usano nelle insalate…Si cuoce nel brodo di buona carne oppure in acqua aggiungendovi un uovo. Se la si mangia in insalata, la si sfrondi e si tolgano le nervature, ché così diventa più digeribile. La sua asprezza, che molte volte dispiace, si corregge col mescolare ad essa le bietole o gli spinaci”. Nel 1773 il Gaudenzio, autore di un ricettario, ci dà la prima ricetta di una minestra di borragine.

I principi attivi contenuti nella borragine sono mucillagini, resine, nitrati di potassio, olio essenziale, sali di calcio. Possiede proprietà sudorifere, diuretiche, emollienti, depurative, antireumatiche, antitosse per azione sedativa sui bronchi, coadiuvanti nella cura di febbri e reumatismi.

Ne vengono usate le sommità fiorite e le foglie, entrambe raccolte fra luglio e agosto. Le foglie crude si utilizzano quando sono molto giovani, in insalata mista, con lo yogurt, con i formaggi cremosi, nelle frittelle, sia a foglia intera che tritate grossolanamente. Le foglie conservate sottaceto sviluppano ancora di più il loro aroma simile al cetriolo e vengono apprezzate come antipasto. La pianta lessata, invece, si usa per torte, ravioli di ricotta, tagliatelle e minestre.

Tags relativi

, , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Nessun commento all'articolo “La borragine (Borago officinalis L.).”

Lascia un commento

logo ok prezzi Vuoi ricevere ogni giorno le notizie sull'ambiente di Ok-Ambiente.com?
Iscriviti al nuovo servizio di NewsLetter!

http://www.wikio.it
logo ok prezzi

Cerca su Okprezzi.it

il sito di comparazione prezzi
La tua pubblicità su Ok-Ambiente.com!

Credits

Powered by
+++Nafta-Net+++

Sponsored by
OkPrezzi.it and BlogoBurn.com

Designed by
m-mstudio.com