immagine lusso

Il sito attento alla natura

"Quando l'ultima fiamma sarà spenta, l'ultimo fiume avvelenato, l'ultimo pesce catturato, allora capirete che non si può mangiare denaro." Toro Seduto

Registrati o effettua il log-in

Norvegia: riabilitare galline salvate da allevamenti intensivi si può.

March 16th, 2010 by Elisa in Curiosità, Flora e Fauna

In Norvegia è oggi possibile dare una nuova vita alle galline che hanno vissuto in allevamenti intensivi nel più crudo sfruttamento: durante la riabilitazione alle più deboli vengono donati speciali golfini di lana.

gallineLe galline ovaiole allevate in batteria sono normalmente vendute per la macellazione dopo un anno, quando iniziano a produrre meno uova e rappresentano quindi un onere economico per gli allevatori.

Le loro carni vengono così usate per la preparazione di cibi per gli animali domestici (come cani e gatti) o compaiono nei supermercati come carne di seconda scelta.

La neonata associazione norvegese Little Hen Rescue le compra, però, non per “terminarle” ma per riabilitarle e darle in adozione come animali da affezione: finora ne sono state salvate più di ventimila.

L’avventura di questo gruppo di persone è iniziato quando fu trovata una gallina sperduta e confusa che era scappata da un allevamento locale salvandosi dalla macellazione.

Era riuscita a liberarsi e fu immediatamente adottata in famiglia e chiamata Maisy, portando ai suoi nuovi amici molta gioia e felicità. Da lì l’idea di adottare altre galline di batteria proponendole come simpatici animali da compagnia.

L’idea ha conquistato centinaia di migliaia di persone sensibili alle tematiche animaliste, molti volontari si sono rimboccati le maniche per aiutare gli animali a tornare in salute e recentemente anche i membri di un club della maglia e dell’uncinetto si sono offerti di dare una mano.

L’aiuto è costituito dalla produzione di maglioncini per gli esemplari più debilitati, ormai quasi calvi. In libertà infatti le piume ricrescono in un periodo di tempo che va da una a sei settimane, ma nel frattempo il golfino protegge le galline dal freddo.

E’ bello immaginare simpatiche nonnette lavorare a maglia per scaldare il cuore di animali che nella loro breve vita hanno sofferto tanto per permettere a noi consumatori di nutrirci e nutrire i nostri figli con uova, biscotti, creme, torte e rendere così gioiosi i nostri pasti. Tutte le galline ovaiole del mondo, forse, meriterebbero un così caldo ringraziamento da parte nostra…

Tags relativi

, , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Nessun commento all'articolo “Norvegia: riabilitare galline salvate da allevamenti intensivi si può.”

  1. Commento di Isola5.eu

    Norvegia: riabilitare galline salvate da allevamenti intensivi si pu….

    In Norvegia oggi possibile dare una nuova vita alle galline che hanno vissuto in allevamenti intensivi nel pi crudo sfruttamento: durante la riabilitazione alle pi deboli vengono donati speciali golfini di lana.
    Le galline ovaiole allevate in batteri…

  2. Commento di stellavegan

    fantastico!!! speriamo però che i maglioncini non siano in lana, sennò siamo punto a capo…

Lascia un commento

logo ok prezzi Vuoi ricevere ogni giorno le notizie sull'ambiente di Ok-Ambiente.com?
Iscriviti al nuovo servizio di NewsLetter!

http://www.wikio.it
logo ok prezzi

Cerca su Okprezzi.it

il sito di comparazione prezzi
La tua pubblicità su Ok-Ambiente.com!

Credits

Powered by
+++Nafta-Net+++

Sponsored by
OkPrezzi.it and BlogoBurn.com

Designed by
m-mstudio.com